Un terribile episodio di violenza ha portato all’arresto di un uomo di 34 anni.

0
1081
violenza ha portato all'arresto di un uomo di 34 anni
violenza ha portato all'arresto di un uomo di 34 anni

Un terribile episodio di violenza ha portato all’arresto di un uomo di 34 anni. L’uomo è stato accusato di atti persecutori, sequestro di persona e lesioni aggravate nei confronti della sua ex compagna. La storia inizia con la fine di una relazione che aveva durato diversi anni, ma l’uomo non accettava la separazione e aveva continuato a tormentare la donna anche sul suo luogo di lavoro.

La situazione è peggiorata quando l’uomo ha attaccato la sua ex compagna nel suo negozio nel quartiere africano. Dopo aver chiuso a chiave la porta d’ingresso e spento le luci, l’uomo l’ha spinta nel bagno e ha iniziato a percosserla con un manico di scopa spezzato in due. Questo terribile episodio è durato per circa due ore, durante le quali l’uomo ha costretto la donna a promettere di non cercare aiuto medico o denunciare l’accaduto.

Fortunatamente, i familiari della vittima hanno compreso la gravità della situazione e hanno aiutato la donna a farsi curare in pronto soccorso. Successivamente, si è rivolta al commissariato Vescovio per denunciare l’accaduto. Gli investigatori hanno rapidamente iniziato le indagini, che hanno portato all’emissione di un mandato di custodia cautelare da parte della Procura di Roma. L’uomo è stato rintracciato dagli agenti del commissariato Vescovio e successivamente trasferito nel carcere di Regina Coeli a disposizione delle autorità giudiziarie. Gli atti persecutori, il sequestro di persona e le lesioni aggravate sono i gravi reati che gli sono stati contestati.