Questa è una testimonianza diretta di una paziente del Dottor Robert Gammal, medico australiano esperto in odontoiatria biologica.

Tutto inizia quando la paziente ha 14 anni e va in cura dal dentista per curare un ascesso ad un molare e la conseguente devitalizzazione dello stesso.

Fin qui tutto normale ma è dopo 5 anni che per questa giovane ragazza iniziano i problemi. Tutto si manifesta con la mancanza del ciclo mestruale per alcuni mesi. Così si rivolge al medico che le suggerisce di fare le analisi del sangue dalla quale scopre che ha livelli elevati di prolattina, cioè l’ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria.

La ghiandola pituitaria è una ghiandola endocrina situata alla base del cranio, nella fossa ipofisaria della sella turcica dell’osso sfenoide.

Si può dividere in due lobi, strutturalmente e funzionalmente diversi, che controllano, attraverso la secrezione di numerosi ormoni, l’attività endocrina e metabolica di tutto l’organismo.

Così la paziente fece un TAC dalla quale venne fuori un tumore a questa ghiandola di circa 12 mm.

I medici le diedero due opzioni: o l’intervento chirurgico per rimuovere la massa maligna però senza garanzia che questa potesse riformarsi, o prendere farmaci per tutta la vita anche se anche questa opzione non dava garanzia di riuscita.

Ci pensò e decise di non fare nessuna delle due almeno per un anno cercando delle cure alternative.

Iniziò a bere il succo di erba di grano che ha delle ottime proprietà curative. Poi conobbe il dottor Gammal che le asportò immediatamente il dente devitalizzato anni prima perché credeva che quella potesse essere una possibile causa.

Dopo 3 mesi che aveva asportato il dente le analisi uscirono ottime! Anche la risonanza non diede alcun segno di masse maligne.

L’erba di grano stava tenendo sotto controllo i sintomi, ma è stato dopo l’estrazione del dente che la causa è stata rimossa. Ecco perché il tumore è scomparso di colpo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here