Sisma: I 28 Milioni Di Euro Raccolti Con Gli SMS Non Sono Ancora Arrivati A Destinazione

0
368

Che fine hanno fatto i 28 milioni di euro che gli italiani hanno donato attraverso gli sms e i bonifici bancari solidali alle popolazioni terremotate del Centro Italia? Ebbene, come spiega La Stampa, i soldi ci sono ma sono fermi presso la Tesoreria Generale Dello Stato e non possono essere toccati nonostante l’emergenza infinita delle popolazioni di Marche, Abruzzo e Lazio colpiti nelle scorse ore da un altro violento sisma che insieme alle forte nevicate che ormai da due settimane continuano incessanti, stanno mettendo in ginocchio la popolazione.

L’iter burocratico infatti prevede prima un analisi sui danni delle singole regioni i cui risultati vanno affidati poi ad un comitato di garanti che verifichi il corretto utilizzo dei fondi.

Stiamo parlando di 19 milioni di euro raccolti (in due tranche, al 30 novembre 2016) via sms tramite il numero 45500, e i quasi 8 milioni arrivati con bonifico bancario al 10 gennaio 2017.

Soldi fermi nelle casse dello stato da ormai 3 mesi in attesa che la burocrazia infinita italiana faccia il suo corso. Ma intanto l’emergenza è adesso, è in questo momento che quei soldi servono al popolo colpito dal sisma e non tra qualche anno.

Il 29 gennaio, salvo proroghe, si chiuderà la terza donazione tramite sms, che, partita il 31 dicembre, ha già fruttato oltre un milione di euro. Sono 2 euro per ogni messaggio. Servono per ricostruire case, scuole, per salvare allevamenti e colture. L’importante è farli arrivare presto a chi sono destinati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here