Il Secondo Dito Del Piede E’ Più Lungo Del Primo. Ecco Cosa Vuol Dire

0
268

Avere il secondo dito del piede più lungo non è affatto un difetto. E’ vero, a volte può causare fastidi ortopedici poiché crea un diverso bilanciamento del peso sul piede ma, in fondo, è un disturbo sopportabile. Tutte quelle che non amano i propri piedi a causa di questo piccolo dettagli farebbero bene a ricredersi: sono come quelli di una dea.

I piedi che presentano il secondo dito più lungo del primo sono infatti chiamati piedi di Venere e sono considerati i piedi perfetti. Venere è sempre stata considerata l’esempio di donna splendida per eccellenza. Prendendo spunto dal famoso quadri di Botticelli, la Venere è raffigurata con molte imperfezioni ma nonostante ciò è considerata lo splendore in persona.

Anche nella raffigurazione la Venere ha i piedi decisamente strani. Non è un caso che si parla di “piedi di Venere” quando si ha il secondo dito leggermente più lungo del secondo, proprio come la dea della bellezza e dell’amore. Questo dettaglio estetico non lo si trova solo nell’opera più celebre di Botticelli ma è una tendenza tipica dell’arte greca classica e di quella egizia. Secondo gli storici le persone venivano sempre rappresentate in questo modo nei quadri e nelle sculture perché si voleva produrre armonia con precisissime proporzioni studiate matematicamente attraverso la sezione o numero aureo, simbolo dell’ideale di bellezza per eccellenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here