Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha svelato in anteprima un progetto chiamato “Scuola al centro” che prevede l’apertura delle scuole dal prossimo 15 giugno fino a settembre.

Si tratta di una piccola grande rivoluzione che riguarderà le 4 grandi aree metropolitane: Roma, Milano, Napoli e Palermo.

“In estate, quando le scuole sono chiuse, per moltissimi bambini e ragazzi che non possono andare in vacanza l’alternativa è stare sulla strada. Ci sarà un bando destinato a 4 aree metropolitane (Napoli, Palermo, Milano e Roma) per un investimento complessivo, con mio decreto, di 10 milioni di euro in 541 istituti scolastici. Ci vuole un esercito di maestre ed educatori, per occupare spazi di cui potrebbe impossessarsi chi ha altri progetti sulla vita dei ragazzi.” – racconta il ministro in un intervista.

“Con questo progetto – ha spiegato Gianninivogliamo dare ai ragazzi di quelle aree del Paese dove l’istruzione costituisce una risposta importante ed essenziale per garantire un futuro alle nuove generazioni, una scuola aperta, che appartenga a tutta la comunità, dove famiglie e studenti possano sentirsi come in una seconda casa, da frequentare non solo quando ci sono le lezioni, ma anche in orario extra scolastico”.

Le lezioni, naturalmente, non saranno quelle solite. Ci saranno attività sportive, laboratori artistico espressivi e si studierà il tema dell’auto-imprenditorialità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here