Veniva chiamato “mostro” per il colore dei suoi occhi. Poi scoprono cosa si nascondeva dietro quello sguardo

Sono tante le persone che nascono con delle malattie o malformazioni che li rendono diversi dagli altri ma non per questo inferiori, anzi. A volte però capita che non accettiamo queste differenza e tendiamo a distinguere il normale dal diverso.

Lo sa bene Abushe, la cui vita proprio per questo motivo non è stata semplice. Quella che stiamo per raccontarvi è infatti la storia di un bambino etiope con degli occhi azzurri stupendi.

Abushe però a causa del colore dei suoi occhi ha dovuto fare i conti con gli insulti di amici, compagni e estranei che lo ritenevano un mostro, proprio perchè non abituati a vedere una persona della loro razza con quegli occhi.

Sono infatti di un azzurro intenso che va a contrastare in maniera incredibile il colore della sua pelle scura, rendendo il suo sguardo freddo e impenetrabile.

Questa sua particolarità è dovuta ad una malattia molto rara.  Abushe soffre della cosiddetta sindrome di Waardenburg, una malattia che può comportare fra le altre cose anche sordità, modifiche nella pigmentazione, anomalie legate allo sviluppo in genere ed infine dei problemi oculari.

Fra questi problemi oculari rientrano anche la possibilità di avere gli occhi di colore diverso l’uno dall’altro. Solo 300.000 persone circa in tutto il mondo soffrono di questa sindrome di Waardenburg. La sua passione è il calcio e il suo idolo è Lionel Messi. Sogna di diventare un giorno una stella del calcio e noi gli auguriamo di riuscirci.