Il Calendario della Pillola è sbagliato, in 113 restano Incinte

Due avvocati di Atlanta, Keith Bodoh e Steven Beard, hanno fatto causa allo società farmaceutica Qualitest, affermando che 113 loro assistite sono rimaste incinte a causa di un errore di packaging di un loro farmaco contraccettivo.

In pratica questi due avvocati affermano che è stato invertito per errore il calendario settimanale stampato sulla confezione del medicinale.

La Fda, l’ente Usa che veglia sui prodotti farmaceutici, ha spiegato che “alcune confezioni hanno subito un rotazione di 180° della parte stampata, invertendo l’orientamento settimanale” sulla confezione, lasciando le donne “prive di adeguata contraccezione e a rischio di gravidanze indesiderate”.

Questo incredibile errore ha cambiato letteralmente la vita di centinaia di giovani teenager che sono rimaste incinte a causa dell’errore vedendosi costrette ad abbandonare studi e carriere per accudire il loro bambino.

Nel ricorso presentato a un tribunale della Pennsylvania i due avvocati chiedono risarcimenti per i danni economici, mentali e fisici accorsi ai loro assistiti a causa di questo spiacevole errore.

La casa farmaceutica si difende sostenendo che soltanto 53 delle 507.966 confezioni richiamate erano ruotate di 180 gradi per cui non è in grado di accertare che le gravidanze sono dovute a quell’errore.