Si può essere intolleranti al glutine senza essere celiaci e quindi i normali test per la celiachia non funzionano in questo senso.

Secondo una stima mondiale infatti l’1% della popolazione è celiaca ma ben l’8% è intollerante al glutine con sintomi che spesso i medici non sono in grado di riconoscere.

Se si è intolleranti a questa sostanza il nostro corpo ci invierà dei segnali che indicano che non si riesce a digerire questa sostanza e che va quindi assolutamente evitata altrimenti si creeranno danni gravi come infiammazioni, danneggiamento cronico dell’intestino, disturbi psicologici emalattie autoimmuni.

Ecco come capire se si è intolleranti al glutine:

  • Consumi regolarmente cibi contenenti glutine?
  • Hai ansia o depressione immotivate?
  • Prendi peso anche se mangi poco?
  • Hai alcuni di questi sintomi?
    • Dolore addominale
    • Gonfiore
    • Diarrea o Stitichezza
    • Dolori articolari
    • Dolori muscolari
    • Mal di testa
    • Difficoltà di concentrazione
    • Formicolio delle articolazioni
    • Stanchezza fisica e mentale
    • Sonnolenza
    • Disturbi del sonno
    • Vertigini e ronzii
    • Tachicardia e aritmie
    • Nausea e vomito
    • Coliti
    • Afte e stomatiti
    • Cistiti ricorrenti
    • Arrossamenti cutanei
    • Infezioni ricorrenti
    • Ritenzione idrica
    • Cellulite
    • Sovrappeso e obesità

Ci sono anche una serie di sintomi immediati che possono manifestarsi subito dopo aver consumato glutine:

  • Potrai sentirti spesso affaticato dopo aver mangiato glutine.
  • Molte persone intolleranti si sentono irritabili dopo aver mangiato.
  • Soffri di mal di testa o dolori articolari dopo i pasti.

Guarire spesso è semplice, basta sospendere l’assunzione di cibi contenenti glutine dalla nostra dieta per un pò di tempo e dopodiché ti sentirai come rinato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here