Riceve Uno Smartphone In Regalo Dal Figlio, Lo Accende, E Si Ritrova La Polizia A Casa

0
229

Un 46 enne di Valdobbiadene in provincia di Treviso è stato accusato di ricettazione dopo aver ricevuto un regalo di natale da suo figlio. L’uomo è stato raggiunto infatti da una condanna penale di 3900 euro in sostituzione a 15 giorni di reclusione e 150 euro di multa.

L’uomo però ha fatto valere le sue ragioni ed è stato assolto in aula perchè il fatto non sussiste. Tutto ha inizio nel novembre 2013 quando un giovane studente sente dire a scuola da amici che un altro ragazzo vorrebbe cambiare cellulare e quindi vorrebbe vendere il suo Samsung s3 a soli 100 euro.

Un affare per il giovane che doveva fare un regalo a suo padre. Così conclude il tutto con il ragazzo. Ma una volta tornato a casa e inserita la sim all’interno dello smartphone, le forze dell’ordine hanno immediatamente rintracciato il segnale di quel telefono, di cui era stato denunciato il furto due settimane prima. Così sono scattate le denunce, ricettazione per il padre e incauto acquisto per suo figlio. Se per il primo la vicenda è terminata con l’assoluzione, per il 16 enne invece si dovrà ancora attendere l’esito della denuncia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here