Qual è il miglior integratore per colesterolo e trigliceridi?

0
294
dimagrire
dimagrire

Come scegliere il miglior integratore per colesterolo? Quali principi attivi deve contenere e quando è necessario assumerlo?

In commercio esistono molti integratori per abbassare il colesterolo, ma non sono tutti ugualmente efficaci. Gli ingredienti presenti in questi prodotti aiutano a combattere i sintomi provocati da colesterolo e trigliceridi alti, agendo sia sul colesterolo buono che su quello cattivo.

Tra i principi attivi solitamente presenti troviamo il riso rosso, la lecitina di soia e gli omega 3.

Gli integratori per ridurre colesterolo e trigliceridi sono prodotti naturali il cui utilizzo non costituisce alcun pericolo per la salute e non ha effetti collaterali gravi.

In questo articolo scopriremo come scegliere il miglior integratore per colesterolo, quali caratteristiche deve possedere e quando assumerlo.

Colesterolo e trigliceridi: cosa sono e perché tenerli sotto controllo

In Europa la principale causa di morte sono le malattie cardiovascolari, spesso conseguenza di alti livelli di colesterolo e trigliceridi.

Prendendo in considerazione i dati Italiani forniti dall’ISS, nella fascia d’età compresa tra i 35 e i 75 anni, circa il 22% delle persone soffre di ipercolesterolemia.

L’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue può avere molte cause, tra cui:

  • predisposizione genetica
  • diabete
  • assunzione di farmaci
  • alcoolismo
  • malattie al fegato
  • dieta sbilanciata.

Il colesterolo è una molecola organica prodotta dal fegato o introdotta con l’alimentazione, fondamentale per la sintesi di vitamina D e di alcuni ormoni, ma quando supera determinati livelli mette seriamente a rischio la salute.

Il colesterolo viene normalmente diviso in “buono” e “cattivo” in base alle lipoproteine che lo trasportano:

  • le HDL (Lipoproteine ad alta densità) trasportano il colesterolo “buono” verso gli organi e ne favoriscono l’eliminazione;
  • – le LDL (Lipoproteine a bassa densità) portano il colesterolo “cattivo” nelle arterie, causando la formazione di placche arteriosclerotiche.

I trigliceridi sono delle molecole di grasso fondamentali, in quanto vengono utilizzate dall’organismo come riserve di energia; quando però il loro livello nel sangue aumenta oltre certi limiti, possono causare problemi cardiovascolari.

Principali ingredienti degli integratori per colesterolo alto

Un buon integratore per colesterolo deve contenere ingredienti che, interagendo con il nostro organismo, riescano ad abbassare trigliceridi e colesterolo.

L’integratore anticolesterolo deve abbassare i trigliceridi e il colesterolo cattivo, ma aumentare o mantenere inalterato il colesterolo buono.

Vediamo quali sono i più importanti e che funzione svolgono.

Omega3

Gli omega3 sono acidi grassi che aiutano ad abbassare i trigliceridi velocemente e a ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue.

Secondo alcuni studi, l’assunzione di 4 grammi al giorno di omega3 permette di ridurre dal 25 al 45% i trigliceridi presenti nel sangue.

Un altro aspetto positivo riguarda l’effetto di questi acidi grassi sul colesterolo buono, il quale verrebbe innalzato, diminuendo così i rischi cardiovascolari.

Riso rosso fermentato

Il riso rosso fermentato grazie all’azione del lievito Monascus purpureus è ricco di sostanze che aiutano a ridurre i livelli sia del colesterolo che dei trigliceridi.

Questo ingrediente non può dunque mancare in un buon integratore anticolesterolo.

Astaxantina

Iniziamo con una curiosità: l’astaxantina, carotenoide derivato dalla microalga Haematococcus Pluvialis, è responsabile del colore rosa tipico di alcuni pesci, come i salmoni, e di alcuni crostacei che la assumono come alimento. Sembra che persino i fenicotteri debbano il loro colore a questa sostanza!

Comunque non vi preoccupate: la sua assunzione tramite l’integratore per colesterolo non vi farà cambiare colore, ma vi aiuterà a rinforzare il sistema immunitario e a ridurre il colesterolo, oltre a proteggervi dai radicali liberi.

L’astaxantina svolge infatti importanti funzioni antiossidanti che la rendono efficace non solo per controllare i livelli di colesterolo, ma anche per combattere ictus e Alzheimer.

Lecitina di soia

Gli effetti benefici della lecitina di soia sono noti da molto tempo. Questa sostanza ricavata dalla soia aiuta a regolare i livelli dei grassi nel sangue, riducendo il colesterolo cattivo e mantenendo inalterato quello buono.

Presente in molti integratori per colesterolo alto, la lecitina di soia permette anche di mantenere le arterie pulite.

Berberis Aristata

La Berberis Aristata, nota anche come curcuma arborea, è un arbusto sempreverde diffuso in Asia e in Europa.

Utilizzato in molti integratori per colesterolo alto e trigliceridi, aiuta a regolarizzare i livelli di grasso nel sangue, riducendo di conseguenza i rischi cardiovascolari.

Il miglior integratore per colesterolo: Armolip Plus

Tra tutti gli integratori presenti sul mercato, Armolip Plus mostra le caratteristiche migliori.

Si tratta di un prodotto naturale per colesterolo a base di riso rosso fermentato, curcuma arborea, carotenoide astaxantina derivata dall’Haematococcus Pluvialis e coenzima q10, tutti ingredienti che agiscono in modo positivo sul sangue, abbassando i trigliceridi velocemente e regolarizzando il colesterolo.

Questo integratore per colesterolo combatte in particolar modo il colesterolo cattivo, il quale viene ridotto a favore di quello buono, mentre, grazie all’azione antiossidante dell’astaxantina e degli omega3, riduce i rischi cardiovascolari.

Il prodotto viene venduto in compresse. Per ridurre i sintomi e ritornare in forma è necessario assumere una compressa al giorno, da abbinare a una buona dieta per abbassare colesterolo e trigliceridi.

Come per ogni altro prodotto, in caso di allergie o se si assumono dei farmaci, è importante consultare il proprio medico prima di iniziare l’assunzione.

 

Dieta per abbassare colesterolo e trigliceridi senza integratori

Fino a qui abbiamo parlato degli integratori per abbassare il colesterolo e i trigliceridi. Nonostante siano un valido aiuto per risolvere il problema, la loro assunzione dev’essere accompagnata da una dieta sana ed equilibrata.

La dieta per abbassare colesterolo e trigliceridi dev’essere povera di grassi saturi di origine animale. Da escludere o limitare il consumo di lardo e burro, i quali possono essere sostituiti da olio evo, olio di semi e olio di riso.

Anche salumi, uova e formaggi possono favorire l’innalzamento del colesterolo, quindi vanno consumati con moderazione.

Da evitare anche gli alcolici e gli zuccheri semplici.

Via libera a latte scremato e yogurt magro.

Ottimo il consumo di pesce, in particolare di tonno e sgombro, i quali contengono alte concentrazioni di omega3, gli acidi grassi che, come abbiamo visto, sono presenti in molti integratori per colesterolo e trigliceridi.

Sì anche alla carne bianca e magra.

Molto importante anche assumere regolarmente frutta, verdura, legumi e cereali, tutti alimenti che aiutano il corretto funzionamento del cuore.

La pasta, la frutta secca e i latticini scremati, tutti cibi che richiedono una digestione lenta, possono aiutare a mantenere bassi i livelli di trigliceridi nel sangue.

Fonte dell’articolo: https://www.donnemagazine.it/sovrappeso-rischi-come-combatterlo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here