Isole Canarie, dove la benzina costa 1 Euro, le sigarette 2 e l’IVA è al 7%

Isole Canarie e Isola di Tenerife. Tutti ne abbiamo sentito parlare per le spiagge bianche e il mare cristallino dai colori mozzafiato.

Ma non tutti sanno che le Canarie sono un arcipelago dove viverci o aprire un attività può essere molto vantaggioso.

Secondo una stima sono sempre di più i cittadini italiani e soprattutto gli anziani che decidono di trasferirsi in questo paradiso perché qui con 1.000 è possibile vivere in modo più che dignitoso. Basta sapere che la benzina costa solo 1,08 euro, le sigarette (per chi ha il vizio) costano 2,30 euro e si può mangiare fuori un pasto completo spendendo davvero poco.

Inoltre le Isole Canarie attirano numerose persone anche per il regime fiscale molto conveniente.

Tale regime consente alle imprese di godere di una tassazione con un’aliquota al 4%. Per chi volesse aprire un’attività alle Canarie sono riconosciuti inoltre fondi di finanziamento che possono contribuire fino al 60% dell’investimento. La ZEC consente anche vantaggi fiscali per le aziende non residenti in Spagna. Mentre l’IVA, che alle Canarie si chiama IGIC, è un imposta che pesa solo il 5% sull’imponibile, a differenza del 22% italiano.

Queste normative sono state prorogate fino al 2026 ed hanno come scopo quelli di creare posti di lavoro nell’arcipelago.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here