Cos'è la curva di calibrazione?

La curva di calibrazione detta retta di lavoro o retta di taratura costituisce un metodo indispensabile nell'ambito della chimica analitica per la determinazione della concentrazione o della massa di un campione incognito per interpolazione.

Come si calcola la curva di calibrazione?

L'equazione nella forma Y = Mx + B, dove M è la pendenza e B è l'asse y intercetta della retta. Ora che la calibrazione è completa, andiamo a lavorare sulla personalizzazione del grafico modificando il titolo e l'aggiunta di titoli degli assi.

Cosa sono i residui di una curva di taratura?

Si definiscono residui le differenza tra i valori di y sperimentali, yi, e quelli corrispondenti calcolati dal modello yicalc. Campione di riferimento per la taratura dello strumento. E' un valore di riferimento per rilevare la variazione delle misurazioni. In pratica viene sottoposta a misurazione la sola matrice.

Cosa si determina col metodo delle aggiunte?

Metodo delle aggiunte standard o multiple

Consiste nel preparare aliquote uguali del campione addizionate a volumi noti e crescenti (o quantità note e crescenti) di soluzione standard della stessa specie da determinare.

Cosa sono Lod e Loq?

333/2007 e s.m. Limite di rilevazione (LOD): la minima concentrazione misurata da cui è possibile dedurre con ragionevole certezza statistica la presenza dell'analita. ... Limite di quantificazione (LOQ): il minimo tenore di analita misurabile con ragionevole certezza statistica.

Cosa è il lod?

Il limite di rilevabilità (in inglese detection limit o limit of detection, indicato comunemente con gli acronimi inglesi Dl e Lod), è il valore misurato, ottenuto con una procedura di misura assegnata, per il quale la probabilità di dichiarare erroneamente l'assenza di una componente costituente un materiale è ?, ...

Cosa significa Loq?

Il limite di quantificazione o limite di rivelabilità quantitativo, in inglese quantification limit o limit of quantification da cui la sigla LOQ, è il limite di concentrazione fino al quale è possibile ottenere strumentalmente una misura di tipo quantitativo con relativa incertezza (solitamente 5% o 1%).

Cos'è il bianco in spettrofotometria?

Il bianco analitico, o semplicemente bianco, è un termine della chimica analitica che definisce una miscela in tutto e per tutto uguale al campione da analizzare ma priva degli analiti di interesse.

Come si usa lo spettrofotometro?

Spettrofotometro

  • Lo spettrofotmetro è uno strumento in gradi di effettuare analisi quali-quantitative utilizzando una sorgente luminosa. ...
  • Una sorgente di luce, generalmente nell'UV/visibile, genera la luce che viene filtrata da un monocromatore in grado di lasciar passare una singola lunghezza d'onda.
  • Come si preparano gli standard?

    Per preparare uno standard primario si opera nel seguente modo: la sostanza madre viene messa in stufa allo scopo di fare evaporare l'umidità assorbita. Una quantità opportuna di sostanza madre viene pesata alla bilancia analitica. La sostanza madre viene diluita in un pallone tarato.

    Come si fa la taratura di uno strumento?

    La taratura è una tipologia di caratterizzazione che ha come scopo la definizione delle caratteristiche metrologiche di uno strumento di misura. Questo avviene tramite un confronto di misure con uno strumento di riferimento, definito campione. Lo strumento oggetto della taratura è anche definito tarando.

    Come calcolare l'equazione della retta di taratura?

    Si può dimostrare che per l'equazione di questa retta, che è del tipo y = a + bx, il coefficiente angolare b (coefficiente di regressione) è dato dalla relazione.

    Che cosa ci dice il parametro r2?

    r2 viene detto anche coefficiente di determinazione ed è un indice ricco di significato, in quanto esprime la variabilità nella variabile dipendente spiegata dalla variabile indipendente. In parole più semplici, r2 rappresenta la variazione nei valori di y che può essere giustificata dalla variazione di x.

    Come calcolare la concentrazione con l assorbanza?

    La legge di Lambert-Beer

    L'assorbanza è direttamente proporzionale al prodotto tra lo spessore della soluzione attraversata e la concentrazione e deriva dal dal calcolo matematico: A = - log T = Log I/ I0 = e · d · c.

    Cosa si intende per calibratura?

    Per calibrazione si intende l'utilizzo di uno standard di misurazione per determinare il rapporto tra il valore visualizzato dallo strumento e il valore reale. L'affidabilità di uno strumento di misurazione può essere garantita calibrandolo secondo uno standard di misurazione.

    Quando si usa lo standard interno?

    Uno standard interno in chimica analitica è una sostanza chimica che viene aggiunta in quantità esattamente nota ai campioni, al bianco e agli standard della calibrazione in un'analisi chimica.

    A cosa serve l azzeramento contro il bianco come si fa?

    Gli spettrofotometri e i colorimetri vengono azzerati o "tarati sul bianco" per reimpostare la linea di base dell'assorbanza sul colore di fondo del campione che può assorbire luce a una data lunghezza d'onda, provocando un'interferenza.

    A cosa serve la spettroscopia?

    In breve, la spettroscopia si occupa della misurazione e dell'interpretazione degli spettri che risultano dall'interazione di radiazione elettromagnetica (un modulo di energia propagato sotto forma di onde elettromagnetiche) con la materia.

    Cosa misura lo spettrofotometro?

    Lo Spettrofotometro è uno strumento ottico utilizzato per misurare l'intensità delle lunghezze d'onda in uno spettro di luce rispetto all'intensità della luce proveniente da una sorgente standard. E' un dispositivo per misurare la luminosità delle varie porzioni di spettri.