Lei Nota Qualcosa DI Strano Sulle Sue Mani. Solo 4 Mesi Dopo Lui Le Confessa La Verità

Steve DezemberHope si sono subito accorti di essere fatti l’uno per l’altro appena si sono visti per la prima volta. Una sera, lui per conquistarla le fece trovare una buonissima cena, contornate da delle candele romantiche e da una colonna sonora dolcissima.

Hope era innamorata pazza di Steve ma fin da subito si accorse che qualcosa in lui non andava. Aveva intuito che l’uomo le stava nascondendo qualcosa. Infatti Hope aveva notato che aveva qualcosa di strano alle mani, non riusciva a muoverle bene.

Non era in grado di mantenere una bottiglia e ovviamente neanche ad aprirla. Non era la prima volta che le capitava questo disturbo. Aveva consultato anche 7 medici diversi ma nessuno era stato in grado di scoprire cosa avesse.

La diagnosi arrivò come un fulmine a ciel sereno 4 mesi dopo che i due si erano conosciuti: sclerosi laterale amiotrofica (SLA). A 28 anni capì che la sua malattia, non gli avrebbe permesso una vita lunga e normale. La causa di questa malattia non è ancora nota alla medicina, ma quello che purtroppo si sa benissimo, è che questa è una malattia degenerativa.

Insomma, la diagnosi è davvero devastante. Il ragazzo, sapendo di non avere molto tempo davanti, due giorno dopo la diagnosi, porta Hope a fare una passeggiata e le chiede di sposarlo. Lei ricorda: “Mi ha detto: ‘Non devi rimanere con me, sai cosa mi hanno detto i medici”.

Dopo 2 mesi si sono sposati e hanno deciso di vivere la vita insieme nonostante tutto. Purtroppo ogni giorno che passava la malattia di Hope peggiorava. Era arrivato a perdere 30 chili, costretto su una sedia a rotelle e aveva perso anche la capacità di parlare.

La malattia lo ha immobilizzato del tutto, ma per fortuna, non ha toccato il cervello: sul piano intellettuale è sempre lo stesso, ma il suo corpo purtroppo era diventata una gabbia.

Con una macchina però riesce a comunicare i suoi pensieri. Hope ovviamente, è stata costretta a lasciare il suo lavoro da psicologa per potersi prendere cura del suo Steve. Insieme hanno avviato il progetto “Drive”, che unisce il principale hobby di Steve, la pittura con la volontà di raccogliere denaro per pagare le spese che provoca questa malattia.