Bari: ventunenne sequestrata e violentata per mesi. L’orrore scoperto dopo un controllo antiCovid

0
424
sequestrata e violentata

Terribile caso di violenza a Bari. Una ragazza di 21 anni è stata trovata dai poliziotti rinchiusa in un’abitazione, senza alcuna possibilità di avere contatti con il mondo esterno. La ragazza ha dichiarato, di esser stata sequestrata lo scorso dicembre e, da quel momento, di aver subito continue violenze sessuali dal suo aguzzino. Una volta liberata dagli agenti, visibilmente in stato di shock, ha dichiarato di essere incinta. Il suo aguzzino è un cittadino egiziano di 31 anni, regolare sul territorio nazionale, Ismail Mahmed.

La ragazza si è allontanata da casa nel dicembre 2020

Probabilmente a causa di una lite in famiglia, la ragazza si è allontanata da casa dei genitori e ha incontrato il 31enne che le ha offerto ospitalità. Mai si sarebbe immaginata di ritrovarsi prigioniera in quella casa. Gli agenti hanno dichiarato di aver trovato la porta d’ingresso chiusa, oltre che con la normale serratura, anche con un lucchetto posizionato all’esterno dell’abitazione e i vetri delle finestre oscurati. Tutto questo per evitare alla ragazza di poter chiedere aiuto all’esterno.

Ismail Mahmed fermato inizialmente per un controllo antiCovid

Il 31enne è stato fermato in una piazza della città dagli agenti per effettuare un regolare controllo, in quanto non indossava in modo corretto la mascherina, come d’obbligo in questo periodo. A quel punto, notando un atteggiamento particolarmente sospetto, i poliziotti hanno prima perquisito il ragazzo, trovandolo in possesso di un coltello a serramanico, e poi deciso di approfondire il controllo perquisendo anche la sua abitazione. Risaliti al suo domicilio e raggiunta, quindi, l’abitazione, il 31enne, ha opposto resistenza e non sembrava intenzionato a far entrare gli agenti, ancor più insospettiti dalla presenza del lucchetto esterno che chiudeva la porta d’ingresso. Dopo varie insistenze, Mahmed ha aperto la porta e gli agenti si sono trovati di fronte una scena inquietante. Una ragazza di 21anni, residente in provincia di Bari, era rinchiusa in quelle mura. La ragazza, appena visti gli agenti, ha chiesto subito aiuto e, una volta in salvo, ha iniziato pian piano a raccontare la sua storia. Partendo dal suo allontanamento volontario da casa, fino all’ospitalità riservata dal 31enne. La ragazza, che si trova in stato di gravidanza a seguito delle violenze subite, ora è stata messa al sicuro in un centro Anti Violenza.

Il 31enne è finito in carcere

Ismail Mahmed è stato arrestato dagli agenti per sequestro di persona, violenza sessuale e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. È in attesa di essere ascoltato. Il 31enne, già noto alle forze dell’ordine, si trova in Italia con un permesso di soggiorno umanitario e in attesa di asilo politico. Fino a qualche mese fa lavorava come magazziniere, ora in cassa integrazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here