Aprì la porta a un clown che le sparò in faccia: dopo 27 anni scoperto il killer

0
283

Un mistero lungo 27 anni. Per quasi tre decenni l’identità di quel clown assassino era rimasto un enorme punto di domanda, ma oggi finalmente la polizia è riuscita a trovarlo.

Era il 26 maggio 1990. Marlene era in casa quando un clown, con in mano delle rose e due palloncini, bussò alla sua porta: quando la donna aprì fu colpita al volto da un colpo di pistola. L’assassino girò le spalle, salì sul furgone e sparì dietro l’angolo. Marlene venne soccorsa, ma morì in ospedale dopo due giorni. Da quel momento la polizia si mise a caccia del killer mascherato, ma per 27 anni la sua identità rimase un mistero.

Per molto anni l’indiziato numero uno fu il marito, anche perché testimoni parlavano di un rapporto non proprio tranquillo, ma non c’erano prove di colpevolezza nei suoi confronti. Dubbi ci furono anche su Sheila, amante del marito ma anche in questo caso non c’erano prove sufficienti. Così il caso venne chiuso senza colpevole fino al 2014 quando le indagini furono riaperte e grazie all’esame del DNA si è riusciti a raggiungere la verità.

Sotto quella parrucca arancione c’era Sheila Keen Warren, 54 anni, che negli anni sarebbe diventata la nuova moglie di Michael Warren, il marito di Marlene.

Sheila è stata arrestata in presenza di Warren nella casa da sogno che la coppia aveva comprato ad Abindon, in Virginia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here