Allarme carbonchio ematico in Sicilia a Catania. Tra Bronte e Randazzo sono già 15 gli esemplari di bovini morti a causa del batterio “Bacillus Anthracis” conosciuto più comunemente come antrace.

Il batterio colpisce il bestiame e può essere infettato anche l’uomo.

Il contagio in quest’ultimo caso però può avvenire soltanto se eventuali ferite dell’uomo entrano in contatto con la carcassa di un animale morto o con le spore che si formano nelle vicinanze.

Dopo il decesso dei vari esemplari, il sindaco di Randazzo ha deciso di emettere un ordinanza per indicare le zone infette dall’antrace e suggerire quali provvedimenti adottare.

Tra le indicazioni del sindaco spiccano quelle di non utilizzare latte di animali malati o sospetti e di mantenere in casa animali domestici come cani, gatti e animali da cortile. Nessun rischio invece per il consumo di carne bovina che se attaccata dal batterio diventa subito nera e quindi facilmente riconoscibile.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here