Una 16enne Si Toglie La Maglietta In Spiaggia. Ma La Persona Al Suo Fianco Vede Qualcosa Che Nessuno Altro Ha Notato

0
282

In una spiaggia affollata, una donna sui 30 anni siede assieme ai suoi due bambini accanto ad una comitiva di adolescenti. Hanno tutti più o meno sui 16 anni, chiacchierano, giocano e si divertono godendosi la giornata estiva. Ma la donna non riesce a smettere di pensare ad una cosa e la sera quando ritorna a casa decide di affidare alla bacheca di Facebook una bellissima lettera che ha ricevuto milioni di condivisioni. Leggetela tutta e condividetela, vi assicuriamo che ne vale la pena:

“CARA RAGAZZA CON IL COSTUME VERDE:

Sono la donna che ti sta seduta accanto. Quella che è arrivata con un bimbo e una bimba.

Prima di tutto, voglio dirti che mi diverte molto essere vicino a te e ai tuoi amici, in questo momento in cui condividiamo lo stesso spazio e le nostre risate si incontrano. Mi piacciono le vostre chiacchiere “trascendentali” e il fatto che la vostra musica ad alto volume invada l’aria circostante.

Sai cosa? Sono stupita perché non so quando è successo nella mia vita, ma mi sono ritrovata qui e non più lì: da essere la ragazza ad essere “la donna vicino a te”. Da essere quella che arrivava in spiaggia con gli amici a quella che invece arriva con i figli.

Ma non ti scrivo per dirti questo. Ti scrivo perché voglio dirti che ho notato qualcosa e non posso fare a meno di parlartene.

Ho notato che sei stata l’ultima a levarsi i vestiti. 

Ho notato che ti sei nascosta, con discrezione, dietro ai tuoi amici per toglierti la maglietta mentre nessuno guardava. Ti ho vista. E mentre ti guardavo mi sono rivista in te.

Ti ho visto seduta sul telo, in una posizione che riuscisse a nascondere la tua pancia con le braccia.

Ho notato che abbassavi la testa, in modo che i capelli coprissero le orecchie, ed evitare di spostare le braccia dalla tua pancia.

Ti ho visto andare verso il mare e deglutire nervosamente mentre eri esposta allo sguardo dei tuoi amici. Ancora una volta hai usato le tue braccia per coprire le smagliature e la cellulite. 

Ti ho visto preoccupata perché non potevi coprire il tuo corpo per intero, mentre ti allontanavi lentamente dal gruppo dei tuoi amici.

E non so se tutto questo tuo disagio fosse dovuto al fatto che una delle tue amiche lasciasse cadere i capelli morbidi su delle spalle alle quali mancavano solo le ali di Victoria Secret. Nel frattempo, tu avevi gli occhi rivolti verso il basso, cercando un posto per nasconderti, anche da te stessa.

E vorrei dirti così tante cose, cara ragazza dal costume verde, forse perché, prima di essere la donna con i bambini, sono stata lì, su quell’asciugamano. 

Vorrei poterti dire che…. L’ARTICOLO CONTINUA A PAGINA 2

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here